Scopri di più sulla

Termografia

Scopri di più sul

Termo-flussimetro

Scopri di più sul

Blower door test

Scopri di più sulle

Indagini non distruttive

Termografia

Architecno si occupa anche di diagnosi termografiche, controlli non distruttivi, perizie edili con ausilio di termocamere. L'azienda serve principalmente l'intera area del Nord Italia svolgendo indagini ed analisi termografiche in ogni ambito di applicazione: edile, elettrico, idraulico, meccanico, certificazioni energetiche, infiltrazioni, video-sorveglianza, ricerca perdite d'acqua e gas con l'ausilio di termocamere.

I tecnici Architecno seguono costantemente corsi di specializzazione e aggiornamento; e sono certificati come operatori termografici di 2° livello come previsto dalla normativa europea UNI EN 473 (Prove non distruttive - Qualificazione e certificazione del personale addetto alle prove non distruttive).

La termografia è una tecnica diagnostica non distruttiva che sfrutta il principio fisico secondo cui qualunque corpo abbia una temperatura maggiore dello zero assoluto (-273,14°C), emette energia sotto forma di radiazione infrarossa. Lo strumento che converte l’energia emessa da un corpo (sotto forma di onde elettromagnetiche infrarosse) in un segnale digitale è la termocamera. La “visione dell’energia” rilevata con la termocamera viene rappresenta sotto forma di un’immagine a colori, grazie all’abbinamento di una palette di colori con una scala di temperature. L’immagine ottenuta non è altro che la mappatura termica superficiale dell’oggetto. Ecco che la termografia può essere intesa come uno strumento d’indagine non distruttivo, applicabile a qualsiasi settore.

La termografia trova applicazione in vari ambiti e settori. Le perizie termografiche sono indagini efficaci per l’emissione di attestati di certificazione energetica attendibili in ambito di edilizia abitativa, case ed appartamenti. Le immagini termografiche forniscono importanti informazioni. In ambito industriale per la manutenzione degli impianti, in campo idraulico per l’individuazione di perdite, in campo meccanico la termografia individua aumenti di calore associabili ad anomalie al sistema. La termografia valuta efficacemente isolamenti e perdite di materiale coibentante.

Nel campo elettrico è possibile rilevare differenze di temperatura imputabili alla relazione esistente tra corrente e resistenza. Differenze di calore sono rilevabili anche in elettronica (schede e componenti) ed in generale nelle connessioni elettriche (quadri, interruttori). La termografia è utilizzata anche in ambiente domestico: la mappatura precisa della posizione di cavi elettrici e/o tubazioni all'interno di una parete, piuttosto che l'individuazione di perdite nelle condotte, sono solo alcuni esempi di ciò che la termocamera è in grado di valutare. L'utilizzo della termografia permette notevoli risparmi di tempo (e quindi denaro) evitando interventi invasivi di ispezione diretta, quali la rottura di muri o di pavimenti.