WORKCOFEE

L’unità di cui all’oggetto è un locale a uso commerciale (Categoria catastale C1) ubicata in via dell’Unione al numero civico 4 - proprio all’incrocio con la via Arcimboldi - in posizione strategica del centro della città di Milano, a pochi passi dalla fermata del MM Missori e da Piazza Duomo. L’unità occupa una porzione semi-indipendente di un fabbricato d’angolo costruito nell’immediato secondo dopoguerra, caratterizzato da un bel linguaggio modernista e da un rivestimento in lastre di pietra a taglio regolare, ed è disposta su due livelli. Al piano terra trovano spazio, partendo dall’ingresso principale, un negozio, con le numerose vetrine sulle due vie suddette e su un’area scoperta di proprietà condominiale ma di uso pubblico, un primo locale destinato a retro-negozio adiacente al negozio, un corridoio ribassato (H=220 cm) e un secondo, ampio, retro negozio, oltre ai servizi igienici con relativo disimpegno.

L’intervento sostanzialmente è andato a modifcare la fisionomia interna dell'immobile in base alle mutate esigenze del cliente.Al piano terra trova posto un bar.E' stato quindi pensato con cucina e servizi e due sale principali. Come locale accessori troviamo una piccola sala riunioni, un ufficio, una dispensa e infine un piccolo spogliatoio per il personale. Gli elementi caratterizanti del progetto sono i colori sgargianti di tutti i rivestimenti, il grande bancone in osb, le cantinelle alle pareti che permettono l'affissione di CV e annunci vari e le corde tirate a soffittto. Le corde appunto a soffitto permettono di spostare i vari tavoli del locale e collocare sopra di essi le luci colorate che quindi sono state pensate come indipendenti e senza vincoli.

Per garantire un migliore fruibilità degli spazi sono stati cambiati gli accessi e dotati di pedane. Inoltre sono stati ri-pensati i servizi igienici per poter quindi essere a norma con le regole di accessibilità. I locali sono stati poi dotati di impianto audio indipendente per le due sale e di impianto video per i meeting e proiezioni.

Al primo piano, sono stati collocati gli uffici per i vari colloqui. Il principio guida di tutta la disposizione interna del piano è stato quello della privacy, quindi ogni postazione è stata pensata per avere la maggior distanza possibile da quella attigua. Sono stati poi progettati due uffici privati dirigenziali. Le scale poi sono state dotate di un montacarichi per persone con handicap. Sotto il profilo estetico anche questi spazi hanno ricevuto un sostanziale lifting estetico di svecchiamento e adeguamento alle nuove norme igieniche, ma sopratutto sono state dotate della migliore connettività possibile.

In sintesi gli interventi sono stati: - Lifting estetico di tutti i locali - Demolizione di tramezzi divisori in cartongesso ed esecuzione di nuovi sempre in cartongesso; - Integrazione e sostituzione dei controsoffitti in cartongesso; - Adeguamento degli impianti tecnologici; - Adeguamento dei servizi igienici - Installazione impianto audio-video - Installazione nuovo impianto di connettività locale e non