VILLETTA MARTINENGO

L’unità di cui all’oggetto è una villetta unifamiliare degli anni '70 situata a Martinengo (BG), ubicata in una tranquilla zona residenziale. L'edificio si compone di due piani di cui uno fuori terra. L' unità immobiliare dispone di un soggiorno, cucina, due camere da letto e un bagno, opportunamente connessi tramite un corridoio, per un totale di circa 100 mq al piano terra. Al piano interrato troviamo una taverna, una lavanderia, una piccola cucina e un box di pertinenza.

Il primo sopralluogo effettuato dal team di Architecno mirava ad individuare le problematiche a livello energetico e strutturale che l' edificio presentava. Dopo una serie di valutazioni con il clienti, si è deciso di intervenire molto in profondità per eliminare le problematiche ma anche per consegnare al cliente un ‘abitazione completamente nuova.

L’intervento, finalizzato ad una valorizzazione dei locali oltre che un restyling interno, ha ridisegnato la distribuzione dei vani garantendo allo stesso tempo, grazie alla modifica di tramezzi interni, una miglior vivibilità degli stessi.Il progetto ha permesso di creare una grande zona giorno che si affaccia tramite una grande finestratura scorrevole su un terrazzo di ampie dimensioni.
DDal punto di vista estetico sono state cambiate tutte le rifiniture interne a partire dalle porte fino ad arrivare agli zoccolini, così come la pavimentazione e i rivestimenti.
Grande attenzione poi è stata posta nel locale servizi che è stato completamente rivisto spostando e sostituendo tutti i sanitari, inserendo una nuova doccia, nuovi mobili.Il tema principale del progetto però è stato l'efficentamento energetico dell'intera abitazione. Si è scelto di eliminare completamente il gas come fonte di energia affidandosi esclusivamente all' elettricità. Si è quindi scelto di installare un nuovo impianto fotovoltaico con 5 KWP potenza per soddisfare i bisogni dell'abitazione. Inoltre è stata installata una pompa di calore a servizio del riscaldamento, del raffrescamento, e dell'acqua calda sanitaria.

Sono state abbattute le dispersioni perimetrali in maniera drastica realizzando un cappotto termico e sostituendo i vecchi serramenti con nuovi in alluminio ad alte prestazioni. Si è deciso di adottare sistemi oscuranti orientabili collegati all’impianto domotico per la perfetta gestione di ricambi d’aria e illuminazione naturale.
E’ stato adottato un impianto di ventilazione meccanica controllata (conosciuto anche con l’acronimo VMC, un impianto che permette un continuo ricambio d’aria negli ambienti tramite un sistema di aspirazione e immissione), che ha permesso un ulteriore miglioramento delle prestazioni energetiche e un ulteriore avanzamento di classe energetica.

IIl nuovo impianto elettrico ha permesso di trasformare l’appartamento “tradizionale” in appartamento “domotico”, gestito tramite pannelli touch-screen che permettono di visualizzare la situazione corrente con i consumi e guadagni oltre che permettere il completo controllo funzionale di aperture/chiusure.
Tutti questi interventi hanno permesso di guadagnare la classe energetica "A2" a fronte di una classe energetica di partenza pari a "G".
I lavori, eseguiti tra Ottobre 2016 e Maggio 2017, sono stati realizzati dall’impresa di costruzioni edili “Edil Colombelli s.r.l.”, mentre i nuovi serramenti ed infissi sono stati forniti dal “Geccaser s.r.l.”. La realizzazione impiantistica è stata affidata alla “Alessandro Pallini idraulica” relativamente all’impianto idraulico, e alla “Elettro 2000 s.r.l” per quello elettrico.