Chiesa Parrocchiale di Piario BG

RESTAURO

L’intervento si è diviso in 4 fasi principali La prima la sistemazione del tetto e del protiro. Questa fase ha permesso di rifare completamente il manto di copertura dotando poi il tetto di nuovi canali di gronda e l’installazione della linea vita per future manutenzioni.
La seconda fase invece ha riguardato il restauro dei prospetti interni, i quali, presentano un degrado abbastanza generalizzato, in particolare in corrispondenza della volta, dove si osservano numerosi sollevamenti della pellicola pittorica, con cadute e perdita di materiale molto esteso.
D’dapprima è stata eseguita un’accurata indagine diagnostica termografica il cui scopo è stata l'analisi delle dispersioni termiche dell'involucro e l'individuazione delle porzioni a temperatura anomala come possibili aree di formazione di condensazione superficiale.
La prova termografica è stata accompagnata da un monitoraggio termo igrometrico interno con sonde ambientali.

La fase prioritaria per l’intervento di conservazione delle superfici interne prevede l’installazione di un sistema di deumidificazione per sanare i problemi di risalita capillare presenti nell’aula. Si precisa che questi problemi sono di lieve entità e molto localizzati.
L’intervento di conservazione della Chiesa in corso è stato diviso a fasi per consentire la fruizione degli spazi e la celebrazione delle funzioni. Si prevede, quindi:
Fase 2: restauro conservativo del presbiterio (terminato)
Fase 3: restauro conservativo dell’aula (navata principale e volta, in corso d’opera)
Fase 4: restauro conservativo della cappella delle Beata Vergine del Rosario.
Gli interventi proposti seguiranno la sequenza di fasi, ormai consolidate, di un intervento di restauro conservativo. Si effettuerà, quindi:
• Fase di preconsolidamento
• Fase di pulitura
• Fase di consolidamento
• Fase di restauro conservativo, con ridipintura, stuccature e ripristini

Caratteristiche degli interventi di pulitura
La pulitura consiste in una serie di operazioni per rimuovere dalla superficie di un materiale le sostanze estranee, patogene generatrici di degrado, che si avvale di metodi fisici e/o chimici da impiegare con gradualità e intensità diversa in rapporto al tipo di sostanza che si intende eliminare.
Caratteristiche degli interventi di Consolidamento
Il consolidamento di un materiale consiste in un intervento atto a migliorarne le caratteristiche meccaniche, in particolare la resistenza agli sforzi e la coesione, senza alterare patologicamente le prestazioni igrotermiche.

Terminata la fase di restauro conservativo dell’apparato decorativo interno e risanata la muratura dalla presenza di acqua al suo interno, si procederà all’installazione del nuovo impianto di illuminazione interna.
In un’attenta progettazione di adeguamento liturgico delle chiese bisogna tenere conto del fatto che gli impianti si inseriscono come elementi di novità in un contesto che non li prevedeva, ed è quindi necessario studiare con attenzione il loro inserimento fisico, formale e funzionale nell’edificio in modo da soddisfare alle esigenze delle celebrazioni che avvengano nella chiesa e a quella delle opere in essa contenute.
Il progetto di illuminazione della chiesa di Piario prevede l’installazione di luci a LED (Light Emitting Diode) lungo la navata principale, poste in corrispondenza della cornice perimetrale. L’operazione richiede la rimozione dell’impianto elettrico esistente e la posa delle tubazioni elettriche per il nuovo impianto.
Termine dei lavori prevista entro la fine anno 2017.